Come funziona precisamente un fornetto per unghie?

Il fornetto per unghie è uno strumento ideato per la realizzazione di manicure e pedicure particolari, chiamate semipermanenti o ricostruzione unghie.

Si tratta di trattamenti estetici che consistono nell’applicazione di un cosmetico particolare, lo smalto in gel, che ha una consistenza appunto in gel e si asciuga soltanto grazie all’esposizione ai raggi ultravioletti.

Questo tipo di smalto, rispetto a quello classico, ha una durata nettamente maggiore ed è per questo che è molto diffuso. Avere infatti le mani o i piedi a posto per circa tre settimane senza lo smalto sbeccato e senza doverlo riparare ogni giorno è una grande rivoluzione.

Lo smalto classico ha, purtroppo, come aspetto negativo, la delicatezza. Anche lavarsi le mani, oppure cucinare o battere le dita sulla tastiera di un computer, può comprometterne la durata. Per questo spesso si preferisce lo smalto semipermanente o acrilico che ha una durata maggiore.

Il fornetto per unghie serve proprio per fare in modo che lo smalto in gel polimerizzi, quindi si indurisca, andando a creare la situazione adatta alla sua durata. Una volta applicato il gel sulle unghie, le mani o i piedi vanno quindi inseriti all’interno del fornetto che asciugherà lo smalto rendendolo resistente.

Come funziona esattamente un fornetto per le unghie?

Il fornetto per le unghie è chiamato in questo modo perché ricorda proprio un forno. Ha una forma di solito quadrata con una sola apertura anteriore attraverso la quale dovranno essere inserite le unghie.

All’interno del fornetto sono presenti dai due e i quattro bulbi, ovvero lampadine, che emettono raggi ultravioletti. Il fornetto funziona a corrente e quindi va collegato ad una presa elettrica e il tempo di funzionamento è di circa due o tre minuti per ogni passaggio.

Realizzare lo smalto semipermanente infatti, richiede un processo particolare ed ogni strato di prodotto va asciugato nel fornetto.

Prima di tutto il primer, ovvero un gel trasparente che serve a proteggere l’unghia e far aderire meglio il colore. Successivamente lo smalto gel colorato che preferiamo, applicato in una o due passate, ed infine eventuali decorazioni con disegni o applicazioni di glitter o altro. Per ogni passaggio descritto, l’unghia deve passare per qualche minuto nel fornetto. In questo modo i raggi ultravioletti andranno a polimerizzare velocemente ogni strato rendendolo molto resistente e duraturo.

I costi del fornetto

Esistono sul mercato fornetti più o meno professionali che hanno quindi una efficienza differente.

  • Se siamo professionisti e quindi usiamo il fornetto anche più volte al giorno, tutti i giorni, è sempre meglio scegliere un prodotto professionale che potrà anche costare qualche euro in più ma sarà molto più efficiente e duraturo.
  • Se invece il nostro è un bisogno domestico e quindi vogliamo farci le unghie da soli in casa, possiamo anche optare per una versione semiprofessionale del prodotto. Il funzionamento è praticamente lo stesso, ma ci troviamo di fronte ad un prodotto che avrà una efficienza minore. Sarà quindi adatto ad un uso saltuario e poco intensivo, e il suo costo risulta minore rispetto alla versione professionale.

Sono Teresa e sono napoletana. Sono appassionata da sempre di libri, cucina e lifestyle. Mi piace chiacchierare e condividere le mie opinioni con gli altri. Il confronto è la via migliore per fare la scelta giusta e consigliarsi con gli altri è sempre utile. Sono molto attiva sui social media e sui miei profili parlo di tante cose, scambio consigli con la mia community e mi diverto. Il momento preferito della giornata per me è la colazione, che sia a casa o al bar amo svegliarmi con il mio cappuccino.

Back to top
menu
guidapedicure.it