Come funziona un idromassaggiatore plantare? Guida passo per passo, informazioni e consigli utili

Un idromassaggiatore plantare è un dispositivo elettrico molto utile, in grado di massaggiare i piedi. Questo prodotto, come indica anche il suo nome, sfrutta la pratica dell’idromassaggio per donare sollievo e relax ai piedi stanchi e gonfi.

Dal punto di vista estetico si tratta di un prodotto che si presenta come una vaschetta in plastica dotata di bocchette interne per l’idromassaggio, rulli e spuntoni ideali per il massaggio plantare, ed altri elementi variabili come la pietra pomice o la vibrazione massaggiante.

La vaschetta può avere dimensioni differenti a seconda del modello, ma il suo funzionamento è sempre a corrente. Inoltre, in base al modello, il prodotto può essere controllato con dei tasti posizionati sulla vaschetta stessa, oppure con un telecomando.

Il funzionamento dell’idromassaggiatore è legato quindi all’acqua e all’azione sinergica con l’aria che vanno a formare insieme proprio l’idromassaggio.

Nonostante questo, la vaschetta può essere usata anche da spenta come una semplice bacinella per un pediluvio classico, con il quale però possiamo sfruttare i vari elementi per il massaggio autonomo.

Guida al funzionamento dell’idromassaggiatore

Le fasi di utilizzo del prodotto sono:

  • posizionamento della vaschetta su una superficie piana, si consiglia di poggiarlo sempre sul pavimento.
  • inserimento dell’acqua all’interno della vaschetta facendo attenzione a non superare la linea di massimo indicata. Se dovessimo inserire più acqua di quella richiesta, l’azione dell’idromassaggio potrebbe portare ad uno sversamento del liquido.
  • a questo punto dobbiamo collegare il prodotto alla corrente elettrica
  • successivamente sederci posizionandoci in maniera tale da poter immergere i piedi nella vaschetta senza problemi alle gambe. Dobbiamo insomma stare comodi.
  • fatte queste prime operazioni possiamo attivare l’idromassaggiatore. Ovviamente usando il telecomando o i tasti sulla vaschetta possiamo scegliere le opzioni che preferiamo.
  • se possibile, possiamo impostare un timer, possiamo scegliere la temperatura dell’acqua quando il prodotto ha la funzione riscaldante, e attivare la funzione idromassaggio.
A questo punto dobbiamo solo rilassarci e lasciar agire il massaggiatore. Se vogliamo, possiamo sfruttare i massaggiatori a rullo o gli spuntoni andando a muovere la pianta dei piedi su di essi. Possiamo inoltre sfruttare la pietra pomice, quando presente, per eliminare gli inspessimenti della pelle e le screpolature che spesso si concentrano sul tallone.

Conclusioni

Terminato il nostro trattamento, è necessario prima di tutto spegnere il prodotto. Successivamente asciugare con cura i piedi con un asciugamano e poi alzarci e rimuovere l’acqua dalla vaschetta. Anch’essa deve essere asciugata accuratamente e devono essere rimossi eventuali residui di pelle che abbiamo grattato via con la pietra pomice.

Sono Teresa e sono napoletana. Sono appassionata da sempre di libri, cucina e lifestyle. Mi piace chiacchierare e condividere le mie opinioni con gli altri. Il confronto è la via migliore per fare la scelta giusta e consigliarsi con gli altri è sempre utile. Sono molto attiva sui social media e sui miei profili parlo di tante cose, scambio consigli con la mia community e mi diverto. Il momento preferito della giornata per me è la colazione, che sia a casa o al bar amo svegliarmi con il mio cappuccino.

Back to top
menu
guidapedicure.it