Come scegliere il miglior tagliaunghie per tenere in ordine le unghie dei piedi: informazioni, guida all’acquisto, info

I piedi sono una parte importante del nostro corpo, della quale prendersi cura nel modo giusto ma soprattutto in maniera costante.

Una delle cose da fare almeno una volta alla settimana è accorciare le unghie, in maniera tale da tenerle sempre della stessa lunghezza, evitando che possano impattare con le scarpe e farci male.

L’operazione di accorciamento delle unghie può essere effettuata sia con il taglio che senza, infatti, se non è necessario eliminare una consistente parte della lamina, possiamo anche soltanto limare l’unghia. La lima è uno strumento molto utile proprio perché va a dare la forma che desideriamo alle nostre unghie, e mentre fa questo, ne diminuisce progressivamente la lunghezza.

Ovviamente se vogliamo tagliare le unghie in maniera netta, non è sufficiente l’uso della lima, ma è necessario prima affidarsi ad uno strumento di taglio, ovvero il tagliaunghie.

Il tagliaunghie è appunto un piccolo strumento che serve per accorciare le unghie e può essere usato sia per i piedi che per le mani. La sua forma è compatta e maneggevole infatti è lungo solo cinque o sei centimetri.

Come è fatto un tagliaunghie?

È realizzato con una sorta di struttura con diverse leve che permettono il taglio dell’unghia in maniera semplice. Il tagliaunghie è infatti lo strumento più diffuso ed è principalmente specifico per un uso domestico. Proprio per la sua semplicità di utilizzo.

In ambito professionale infatti, è spesso sostituito dal tronchesino che invece ha una diversa modalità di utilizzo, la quale risulta più complicata da imparare.

Nonostante il tagliaunghie sia uno strumento polivalente che possiamo usare per le unghie delle mani che per quelle dei piedi, è consigliabile sempre fare una distinzione.

Le unghie dei piedi infatti, rispetto a quelle delle mani, sono di natura più dure, robuste e resistenti. È difficile che queste si sfaldino o che si spezzino facilmente, come invece può accadere alle unghie delle mani.

Il tagliaunghie adatto ai piedi

Per questa ragione è importante che il tagliaunghie sia adatto, per evitare di fare un taglio scarso o sbagliato.

Le caratteristiche di un tagliaunghie adatto alle unghie dei piedi sono le seguenti:

  • innanzitutto, le dimensioni: il tagliaunghie per i piedi deve essere più grosso e più lungo di quello per le mani perché ha a che fare con unghie più robuste
  • successivamente il tipo di lama che deve risultare affilata ma soprattutto forte
  • la presenza della limetta con l’uncino, ovvero un’estremità che vi permetterà di pulire facilmente il sotto unghia che, nel caso dei piedi, risulta più difficile da ripulire mentre si lavano
  • e infine il materiale, scegliete sempre una versione realizzata in acciaio inox perché è il materiale migliore, duraturo, igienico e resistente.

Sono Teresa e sono napoletana. Sono appassionata da sempre di libri, cucina e lifestyle. Mi piace chiacchierare e condividere le mie opinioni con gli altri. Il confronto è la via migliore per fare la scelta giusta e consigliarsi con gli altri è sempre utile. Sono molto attiva sui social media e sui miei profili parlo di tante cose, scambio consigli con la mia community e mi diverto. Il momento preferito della giornata per me è la colazione, che sia a casa o al bar amo svegliarmi con il mio cappuccino.

Back to top
menu
guidapedicure.it