Idromassaggiatore plantare o massaggiatore per piedi in legno: quale scegliere? Confronto, opinioni, costo

I piedi sono una parte molto importante del nostro corpo ed hanno anche una funzione importante nel raggiungimento del benessere di tutto il nostro organismo. I piedi infatti ci aiutano e sono spesso stressati e messi sotto pressione durante il giorno. Lo sport, il lavoro, le faccende domestiche, qualsiasi azione compiamo, i piedi sono spesso protagonisti, ed è per questo che a fine giornata possiamo avvertire gonfiore, dolore e stanchezza in questa zona del corpo che non sembra andare via neanche se ci stendiamo sul divano.

Un aiuto importantissimo per la cura ed il benessere dei piedi è il massaggio. Non sempre però siamo in grado di poterci affidare ad un professionista che magari due o tre volte alla settimana ci massaggia i piedi, o magari un compagno o un parente che la sera ci coccola con un piccolo massaggio.

Esistono però sul mercato due prodotti, o strumenti, che possiamo utilizzare per il massaggio ai piedi in maniera totalmente autonoma. Stiamo parlando del massaggiatore per i piedi in legno e dell‘idromassaggiatore plantare. 

Si tratta di due prodotti che hanno in qualche modo la stessa funzione ma sono diversi e di conseguenza donano ai piedi un benessere ed un beneficio differente. Di conseguenza la scelta dell’uno o dell’altro non è semplice.

Per poter capire quale prodotto fa al caso nostro, possiamo vedere qui sotto quali sono le caratteristiche dell’uno e dell’altro e successivamente le differenze principali.

Le caratteristiche dei due prodotti

Il massaggiatore in legno per i piedi è uno strumento realizzato, appunto, in legno, che ci permette di massaggiare la zona plantare grazie ad una serie di rulli e spuntoni.

Il prodotto si presenta formato da un rettangolo in legno, una sorta di cornice, che presenta al suo interno una serie di bastoncini in legno che vanno da una parte all’altra. Su questi tubi/bastoncini, troviamo dei rulli, sempre in legno, che possono avere dimensioni differenti e che sono lavorati sulla superficie tanto da presentare degli spuntoni o comunque una lavorazione in rilievo.

I rulli ovviamente ruotano e il massaggio avviene quindi nel momento in cui, poggiati i piedi sul massaggiatore, andiamo a muoverli in avanti e all’indietro, stimolando appunto le varie zone dei piedi. La pressione ed il movimento ricreano il massaggio.

L’idromassaggiatore plantare invece è un prodotto che serve per il massaggio con l’acqua, l’idromassaggio appunto, che ha una forte azione rilassante e benefica.

Il prodotto funziona a corrente e si presenta come una vaschetta in plastica dotata di un numero variabile di bocchette per l’idromassaggio e una serie di altri elementi. La superficie interna della vaschetta è lavorata con degli spuntoni e sono spesso presenti anche dei rulli come quelli del massaggiatore in legno. In questo caso non sono in legno ma in plastica o silicone ed hanno una dimensione minore.

Le differenze tra i due prodotti

Le differenze tra i due prodotti sono relative al tipo di trattamento che può essere effettuato con i due strumenti
  • Nel primo caso, il massaggiatore in legno è un prodotto molto pratico e facile da usare ma ci permette di fare una sola cosa, il massaggio. Di certo si tratta di un trattamento ottimo, ma a differenza dell’idromassaggiatore è una funzione minima.
  • L’idromassaggiatore invece non solo ci permette di tenere i piedi in ammollo e quindi ammorbidirli, poi si va a massaggiare e stimolare la circolazione. Quando è presente la pietra pomice possiamo anche andare a rimuovere piccoli calli, duroni o inspessimenti della pelle e screpolature. Quindi una funzione non solo benefica ma anche estetica.
Con l’idromassaggiatore andiamo quindi in qualche modo ad unire due trattamenti importanti per i piedi: il massaggio e il pediluvio. Si tratta infatti di due tipi di trattamenti che possiamo fare anche in autonomia e che sono molto utili per il benessere dei piedi e di tutto il nostro corpo.

Il confronto in poche parole

Se dovessimo confrontare i due prodotti potremmo quindi dire che l’idromassaggiatore è molto più completo ed utile rispetto al massaggiatore in legno. Quest’ultimo però è molto più economico e più facile da trasportare anche in viaggio.

Il massaggiatore rientra in una fascia di prezzo medio/bassa, mentre l’idromassaggiatore è  da inserire in una fascia medio/alta. In entrambi i casi, tuttavia, si tratta di prodotti pensati per durare nel tempo e quindi una spesa che viene sfruttata e ammortizzata in maniera massiccia.

La scelta in base alle esigenze

Scegliamo quindi il massaggiatore in legno quando vogliamo risparmiare ma allo stesso tempo abbiamo bisogno di prenderci cura del nostro corpo. Quando non vogliamo rinunciare al massaggio ma vogliamo comunque spendere poco, o magari siamo spesso fuori casa e abbiamo bisogno di un prodotto che sia facilmente trasportabile.

Se quindi non ci pesa dover magari dedicarci in maniera separata al pediluvio e agli altri trattamenti e poi al massaggio, il massaggiatore in legno fa per noi.

Quando invece vogliamo ottimizzare i tempi, avere un trattamento completo con un solo prodotto e il denaro non è un problema, l’idromassaggiatore è la scelta giusta.

Sono Teresa e sono napoletana. Sono appassionata da sempre di libri, cucina e lifestyle. Mi piace chiacchierare e condividere le mie opinioni con gli altri. Il confronto è la via migliore per fare la scelta giusta e consigliarsi con gli altri è sempre utile. Sono molto attiva sui social media e sui miei profili parlo di tante cose, scambio consigli con la mia community e mi diverto. Il momento preferito della giornata per me è la colazione, che sia a casa o al bar amo svegliarmi con il mio cappuccino.

Back to top
menu
guidapedicure.it